Aediculae!

Share This:

Fra i tanti aspetti della cultura di una società c’è anche la cultura popolare.
Le Edicole Votive fanno parte della cultura popolare.

 

L’uso di collocare all’ingresso e all’interno delle abitazioni tempietti dedicati ai Lari e ai Penati, divinità protettici della famiglia e della casa, risale a tempi antichi. Sia in epoca Greca che in epoca Romana vi sono testimonianze dell’esigenza dell’uomo di innalzare agli Dei altari privati come oggetto di cura e devozione.

 

 

Casa del “Salone nero”, Ercolano.

Girando per le strade sia di piccoli centri che di grandi città si trovano testimonianze del fatto che il passare del tempo ha lasciato inalterata per molti l’esigenza di creare e mantenere un legame personale con il divino.
Agli angoli delle strade, dentro portoni, nelle abitazioni private, ancora oggi vengono eretti tabernacoli dedicati a culti religiosi.
Queste rappresentazioni sono molto interessanti per capire la cultura popolare, la pietas di un popolo che in ogni tempo, dall’antichità ad oggi, ha ricercato la rassicurante protezione divina nei momenti difficili della vita.
Esse sono una parte significativa della cultura napoletana, anche se strettamente legate alla società del vicolo, ma non per questo meno interessanti.

Lascia un commento